KJT

Kungfu Jam Tradizionale

Arti marziali

PROGRAMMA DELLE LEZIONI DI KUNGFU

Tutti gli stili insegnati vengono appresi e interiorizzati partendo dai princìpi generali e condivisi del Kungfu, attraverso la metodologia dell’Yi Quan che funge da chiave per interpretare in modo corretto movimenti, tecniche e applicazioni.

L’insegnamento mira a liberare tutti gli stili in un unico movimento organico, fluido, istintivo, spontaneo e naturale, non vincolato da schemi, forme e preconcetti.

Questa naturalezza è il primo imprescindibile passo per poter sviluppare ogni aspetto della pratica (e dei conseguenti sviluppi nella vita quotidiana): salutare, energetico, filosofico, mentale, meditativo, spirituale e marziale. Precisione Armonia Forza Esplosività e Sensibilità sono solo alcune delle qualità che verranno esplorate sia nella pratica “a solo” che in quella in coppia e nel combattimento.

La pratica della scuola del Maestro Yang Lin Sheng è spesso adottata da Maestri ed esperti dei massimi livelli, di tutte le Arti Marziali, come parte integrante dell’allenamento, in quanto tassello mancante e indispensabile per comprendere l’uso della forza. Per questo motivo a tutti gli effetti Yang Lin Sheng è spesso considerato il “Maestro dei Maestri”. Tra le persone che hanno approfondito a lungo il suo metodo nei suoi 20 anni di permanenza in Italia vi sono infatti marzialisti di tutte le specialità: ottavi Dan di Judo, campioni del mondo di Karate, esperti e Maestri di Kick e Thai-Boxe, di Karate, di Boxe (pugilato), di Kempo, di moltissime scuole di Kungfu interno ed esterno, di lotta, di Valetudo, di Aikido, di Spada giapponese, di Wushu moderno, di Wing Chun o Wing Tsun e molto altro.

Le lezioni si terranno sia nella sede della palestra che presso un parco cittadino, per un totale di 8 lezioni a settimana.

Per qualsiasi domanda, curiosità o perplessità vi consigliamo di parlare direttamente con l’insegnante. Vi metteremo in contatto telefonicamente o con appuntamento di persona.

Orari Corsi

Kung Fu Tradizionale – Orari Settimanali

Lezioni in sede – via Zanolini 17, Bologna:

  • Lunedì 13:00 — 14:30 (Yi Quan – Taiji stile Chen/Yang – Tuishou)
  • Martedì 13:00 — 14:30 (Shaolin Quan)
  • Mercoledì 13:00 — 14:30 (Xing Yi Quan – Lancia Xing Yi – Tongbei Quan)
  • Giovedì 13:00 — 14:30 (Yi Quan – Taiji stile Chen/Yang – Tuishou)
  • Venerdì 13:00 — 14:30 (Shaolin Quan)
  • Sabato 11:00 — 12:30 (Scambi e combattimento libero)

Il sabato può variare a 13:30 – 15:00 (o altri orari in base alle esigenze della palestra); se ne darà comunicazione al gruppo settimanalmente.

Lezioni al parco (principalmente Stili Interni):

  • Lunedì 20:30 — 22:30 (Yi Quan – Tuishou – e…)
  • Mercoledì 20:30 — 22:30 (Yi Quan – Tuishou – e…)

Le lezioni al parco verteranno principalmente sull’Yi Quan e sul Tuishou, alternando gli altri stili come Taiji Quan stile Chen e Yang, Xingyi Quan e Ba Gua Zhang (stili interni), a discrezione dell’insegnante. Saranno inoltre praticati saltuariamente Tongbei Quan e altri stili di Shaolin Quan, con studio di applicazioni e basi di combattimento.

Scopri l'Istruttore

Abbigliamento in palestra: scarpe comode* e pulite (da utilizzare solo in palestra), pantaloni comodi** preferibilmente lunghi e neri, maglietta.

Abbigliamento al parco: totalmente libero, purché sempre comodi. In inverno vestiti caldi e possibilmente a strati. Scarpe da kungfu* comode.


INDICAZIONI PER LA SOLA LEZIONE DEL SABATO:

L’orario esatto verrà comunicato di settimana in settimana, a seconda della disponibilità della sala.
(La lezione del Sabato delle 11:00-12:30 potrà saltuariamente essere spostata nel pomeriggio, indicativamente nell’orario 13.30-15:00, o successivamente, a seconda delle esigenze organizzative della palestra, previa comunicazione al gruppo).


Chi volesse fare combattimento libero dovrà avere le seguenti protezioni***:

  • caschetto
  • paradenti
  • guanti
  • paratibie
  • conchiglia
  • gomitiere
  • ginocchiere


Queste protezioni saranno OBBLIGATORIE per partecipare alla lezione del sabato (e soltanto per quella lezione).

Per partecipare alla lezione del sabato si prega di consultare l’insegnante, almeno diversi giorni prima.
Non sarà consentito l’accesso a chi si presentasse direttamente alla lezione.

Caschetto, paradenti e guanti*** potranno essere utili anche durante le altre lezioni, per garantire la massima sicurezza nella pratica di alcuni esercizi in coppia, ma sono facoltativi e consigliati solo per alcuni sporadici esercizi, i quali non saranno obbligatori. Ognuno potrà decidere quanto intensamente provare le applicazioni.

 

INDICAZIONI GENERALI:

LA PRATICA E’ ADATTA A TUTTI (di ogni età, sesso e corporatura), tutti i giorni (tranne il sabato, quando si praticheranno soltanto applicazioni e combattimento).
OGNUNO POTRA’ LIBERAMENTE DECIDERE se approfondire soltanto la parte fisica a corpo libero, salutare, mentale, energetica e psicomotoria della pratica, oppure integrare lo studio anche con le relative applicazioni marziali.

Le applicazioni avranno fasi crescenti di intensità. Si studierà come base il Tuishou (mani che spingono), successivamente il combattimento libero.

Il combattimento libero si svolgerà soltanto il sabato.

Ogni studente sarà libero di studiare al tipo di intensità che preferisce e che sente affine, senza alcuna forzatura. L’intensità massima si raggiungerà solo con il combattimento libero.

LE LEZIONI AL PARCO si terranno durante tutto il corso dell’anno, con qualsiasi condizione climatica o meteorologica.

L’ISCRIZIONE AI CORSI di Kungfu, sia in palestra che al parco, è subordinata all’approvazione del Maestro.
Numero chiuso con selezione. Trattandosi di un corso di Kungfu Tradizionale, verrà rispettata la tradizione. Il pagamento della quota non dà diritto alla partecipazione, non è requisito sufficiente e in taluni casi nemmeno requisito necessario. Saltuariamente, quando possibile, si potranno attivare piccole borse di studio per gli studenti volenterosi in serie e comprovate difficoltà economiche. L’insegnante si riserva il diritto di accettare o non accettare l’allievo, in qualsiasi momento del corso, a suo unico e insindacabile giudizio.

Non sono necessari prerequisiti o particolari capacità fisiche o atletiche. L’insegnamento comincia dal livello principianti.

Si partirà da zero.

Sono indispensabili solo pazienza e buona volontà.
Non ci sono limiti di età per la pratica del Kungfu Tradizionale. L’insegnante saprà indirizzare i praticanti, bambini, giovani, adulti o anziani, verso le pratiche maggiormente adatte alla loro età, fisicità, peso, corporatura, attitudini, desideri e aspirazioni, tra quelle proposte ma anche altrove.

Tutte le lezioni saranno accessibili sia da principianti che avanzati.

Concordare comunque con l’insegnante le lezioni a cui poter partecipare.

 

Facoltativo:

  • *Per chi volesse, sarà possibile acquistare presso di noi le scarpe consigliate con uno sconto del 10% sui prezzi di listino.

  • **Per chi volesse, sarà possibile acquistare presso di noi i pantaloni consigliati con uno sconto del 10% sui prezzi di listino.

  • ***Per chi volesse è possibile acquistare le protezioni consigliate dall’istruttore direttamente presso Jam, usufruendo di uno sconto sul prezzo di listino del 10% sulle migliori e più sicure marche di protezioni da combattimento testate dall’insegnante. Potranno a volte essere necessarie alcune settimane per la consegna di queste attrezzature, secondo le relative disponibilità di magazzino. Si invita (quando possibile) a comunicare l’esigenza con anticipo.
    (Se già ne siete in possesso potrebbero andare benissimo, previo controllo e autorizzazione da parte dell’insegnante, in quanto alcune protezioni in commercio sono troppo sottili, poco coprenti, poco imbottite e pericolose)

 

Dal lunedì al venerdì le lezioni in palestra saranno precedute da mezz’ora di preparazione fisica/fiato/cardio (CARDIO-POWER), vero e proprio corso indipendente non incluso nell’iscrizione al corso di Kungfu (tranne che nell’opzione “full-all inclusive”). Anche per questi allenamenti la partecipazione è a numero chiuso e a discrezione dell’insegnante. Sono consigliate a chi volesse avere una preparazione fisica e atletica agonistica, completa da tutti i punti di vista.

Stili esterni tradizionali praticati (Shaolin Quan): Pao Quan, Ba Fa Quan, Mei Hua Tongbei, Tang Lang Quan, Wu Xing Tongbei, Hei Hu Quan, Spada a due mani Tang Lang Jian, Spada a una mano Quan Lin Jian, Bastone Gun, Lancia Qiang, Alabarda Guan Dao.

Stili interni tradizionali praticati: Xing Yi Quan, Yi Quan (Da Cheng Quan), Taiji Quan stile Chen, Ba Gua Zhang, Taiji Quan stile Yang.

Combattimento libero: Intensità variabile a seconda del livello del praticante. Il nostro metodo consente di testare l’efficacia reale delle capacità di difesa e combattimento, in massima sicurezza. Metodo “Master Fight” frutto di molti anni di studi sul tema.

 

Con il termine Kung Fu si intende in questa sede l’insieme delle Arti Marziali Tradizionali Cinesi. Il termine designerebbe in realtà qualsiasi attività umana svolta e padroneggiata con estrema maestria, dopo lunga ed estenuante pratica.

 

SHAOLIN QUAN

Potenziamento, Velocità, Armonia, Elasticità. Per la salute e/o per il combattimento.

L’allenamento è intenso e faticoso. Solitamente definiti “stili esterni” di Kungfu (Wai Jia).
Sono gli stili conosciuti nel mondo per la loro dinamicità. Agili, veloci, atletici. Sviluppano una grande varietà di movimenti e coordinazioni. Salti, cadute, posizioni basse e faticose, mirate a rinforzare tutto il corpo, senza escludere nessun muscolo né catena muscolare. Il corpo si potenzia e i muscoli vengono allungati in modo dinamico e funzionale. Movimenti grandi, potenti e armonici. Adatto a giovani e giovanissimi. Il lavoro caratteristico degli stili tradizionali è completato dallo studio delle tecniche marziali adatte al combattimento e alla difesa personale. Considerato come la radice e il precursore di tutte le Arti Marziali, la pratica dello Shaolin parte dallo studio delle 5 posizioni, Wu Bu Quan.
Gli stili praticati sono: Pao Quan, Ba Fa Quan, Tongbei Quan (Mei Hua e Wu Xing), Tang Lang Quan (mantide religiosa), Hei Hu Quan.
Le armi: Spada a 2 mani Tang Lang Jian, Spada a una mano Wudang Quan Lin Jian, Bastone-Gun, Lancia-Qiang, Alabarda-Guan Dao.

 

YI QUAN (DA CHENG QUAN)

Boxe dell’Intenzione (Boxe del grande conseguimento) – Ascolto, Armonia, Forza, Precisione. Per la salute e/o per il combattimento.

Semplice e adatto a tutti.
Geniale sintesi degli “stili interni” di Kungfu (Nei Jia) effettuata a metà del ‘900 da Wang Xiang Zhai, imbattuto combattente che aveva colto l’essenza delle Arti Marziali, il cuore del Kungfu cinese nella sua essenza. Semplice, diretto ed efficace. La pratica si sviluppa attraverso 8 fasi e porta rapidamente a cogliere le più importanti caratteristiche del movimento, che si radica nell’immobilità, nell’ascolto e nell’intenzione marziale.
Questo stile consente di acquisire le chiavi per accedere in breve tempo agli altri stili interni cinesi, solitamente più ermetici e selettivi (per le cui sole basi occorrerebbero anni di pratica), come Taiji Quan, Xing Yi Quan e Ba Gua Zhang. Da questi stessi stili l’Yi Quan trae origine, essendone semplificazione, affinamento ed evoluzione allo stesso tempo. Altri stili e molti Maestri contribuirono a formare nel fondatore l’esperienza necessaria a questa creazione, tra questi probabilmente anche il Tongbei Quan.
La sua caratteristica di “passepartout” per capire e interpretare la forza e l’intenzione marziali lo hanno reso celebre e studiato dai maggiori marzialisti di tutto il mondo per migliorare e comprendere meglio qualsiasi Arte Marziale. L’unificazione di mente, corpo, essenza, energia e spirito attraverso l’intenzione lo rendono semplice e accessibile a chiunque e a qualsiasi età.
Utile anche come pratica finalizzata unicamente al miglioramento della salute in quanto rinforza tendini, muscoli, ossa e nervi, migliora la mobilità articolare, aumenta l’energia interna, l’ascolto, la concentrazione e rafforza le difese immunitarie. Calmando la mente e unificandola al corpo può anche essere approcciata come pratica meditativa e finalizzata alla conoscenza di sé.
In Cina veniva praticata negli ospedali perfino dagli infermi, con il nome di Yi Gong.
Nel breve tempo della sua esistenza, circa cento anni, ha dato origine a varie ramificazioni con alcune piccole e grandi differenze, sebbene il cuore dello stile resti invariato. Nel Kungfu tradizionale questo si verifica sempre, ed è giusto e inevitabile: ogni allievo (successivamente Maestro) assimila e rielabora movimenti e tecniche rendendoli affini alla propria fisicità, corporatura e mentalità, pur mantenendone inalterati i princìpi.

 

TAI CHI QUAN STILE CHEN / YANG

Stile di Kungfu molto antico, le cui origini si perdono nella leggenda, forse nato dall’osservazione della lotta tra una gru e un serpente, forse ancora ispirato da un sogno.
La caratteristica di questo stile sono i movimenti fluidi e circolari, particolarmente efficaci per permettere il fluire della forza in tutte le direzioni. Le spirali che si sviluppano consentono di moltiplicare l’efficacia dei movimenti. Sequenza complessa di 83 movimenti, ai quali si aggiungono i 71 della seconda forma. Nel tempo verranno fornite anche le basi dello stile Yang, molto più semplice e accessibile, nato dalla semplificazione dello stile Chen.

 

XING YI QUAN

Il più antico degli stili interni cinesi.

La leggenda narra sia nato dal ritrovamento di un manoscritto attribuito a un eroe del XII secolo, in un tempio abbandonato. Altre leggende lo attribuiscono a Bodhidharma.

Faticoso, diretto, ripetitivo, quasi ipnotico. Stile nato dalla pratica della lancia da guerra, necessario per un reale sviluppo della forza e dell’efficacia marziale. E’ lo stile con il lignaggio di discendenza diretta più importante e autorevole per la nostra scuola. Lezioni solo per i praticanti avanzati.

 

BA GUA ZHANG

Secondo un antico gemellaggio tra le scuole di Xingyi e quelle di Bagua (avvenuto come tradizione vuole dopo estenuanti combattimenti), ogni scuola di uno di questi due stili si impegna a studiare anche l’altro come parte integrante. Verranno studiati gli otto palmi principali e i princìpi generali dello stile, alcuni dei quali sono tra gli elementi fondanti dell’Yi Quan.

 

TONGBEI QUAN

Stile che si pone al confine tra stili esterni e stili interni. Agile, rilassato e veloce. Al contempo potente, penetrante e pesante. Ispirato ai movimenti del gibbone.

 

TUI SHOU

La “Spinta con le mani” (Tui Shou) costituisce una introduzione alla pratica marziale ed alla sua strategia. E’ ciò che gli esperti meglio definiscono come “ascolto della forza”, è un aspetto parziale della tecnica del combattimento, ma è molto diffusa e amata negli stili interni di Kungfu. Praticata in coppia, serve a sviluppare stabilità, sensibilità, reattività, senso della distanza, tempismo, insegna a gestire l’aggressività e quindi a conquistare un maggior equilibrio interiore e spirituale. I due praticanti cercano di sbilanciare l’avversario applicando il minimo sforzo per squilibrarlo. L’esercizio deve essere interpretato come una ricerca di equilibrio reciproco nel quale i due atleti modificano in modo complementare il proprio stato di yin-yang in un continuo movimento. Finalità dell’esercizio è sviluppare coordinazione, fermezza, morbidezza e capacità di “sentire” l’energia dell’avversario per meglio utilizzare la propria. L’applicazione delle tecniche apprese, affinate e praticate con il tui shou alla difesa personale è immediata. Con il tui shou si impara, inoltre, come applicare l’energia a spirale e come utilizzare l’energia dell’avversario. Il Tui Shou non è propriamente un combattimento ma un esercizio per sviluppare sensibilità propedeutico al combattimento, non violento e nemmeno troppo faticoso nello studio (in gara invece è molto impegnativo). Utile, divertente ed educativo.

(fonte per questa voce – con alcune modifiche: wikipedia)

 

COMBATTIMENTO LIBERO (FACOLTATIVO)

Verrà approfondito l’aspetto del combattimento libero, della difesa personale, della reattività e gli aspetti psicologici correlati, consapevoli che la realtà è sempre più vasta e imprevedibile di quanto ci si possa aspettare. La preparazione in qualsiasi allenamento, di qualsiasi genere e modalità, sarà sempre parziale.

Si adotteranno approcci ibridi e affini a Sport Da Combattimento e lotta di strada: complementari, ma fondamentalmente e radicalmente diversi, quasi agli antipodi. Verranno spiegate e focalizzate le differenze.

 

Metodo “Master Fight”. Metodo originale di nostra creazione, nato da esigenze pragmatiche e lunga esperienza sul campo. Originato dal confronto con vari Maestri e varie Arti Marziali e Sport Da Combattimento.
Combattimento NON sportivo, con l’ausilio di protezioni e in totale sicurezza, secondo l’interesse e le preferenze del singolo studente. Intensità variabile e personalizzabile. Utile e necessario per chiunque volesse rendersi conto delle reali dinamiche di difesa e combattimento. Questo metodo è nato per evitare di illudersi. Spesso, in tutte le Arti Marziali, le tecniche funzionano solo all’interno di sistemi chiusi. Provarle realisticamente è la maggiore garanzia per una reale consapevolezza del proprio livello di pratica e allenamento, delle proprie capacità e possibilità, nonché dei propri limiti e di eventuali lacune o punti deboli. Indispensabile per evitare errori grossolani in caso di reale necessità di difesa, ed evitare di sottovalutare il pericolo.

 

QUOTE DI PARTECIPAZIONE:

Obbligatorio certificato medico per attività sportiva non agonistica.

Obbligatoria tessera associativa annuale comprensiva di affiliazione all’Ente di Promozione Sportiva CSEN e assicurazione base da 25€ (o integrativa facoltativa da 50€) valida 365 giorni dal momento della sottoscrizione.

Ci si potrà iscrivere al corso in qualsiasi momento dell’anno, cercando di essere poi costanti con la pratica e le presenze.

Sarà possibile partecipare anche a una sola lezione alla settimana, ma il prezzo resta invariato (pagamento minimo di due lezioni a settimana – 8 al mese totali da gestire come si preferisce tra quelle opzionabili). La presenza al corso una sola volta a settimana prevede un maggiore impegno da parte dell’insegnante per mantenere al pari con il resto del gruppo l’iscritto, per questo motivo dovrebbe costare di più della presenza bisettimanale, non meno. La parità di costo è già la maggiore agevolazione possibile per chi vuole o riesce a essere presente in maniera monosettimanale.

Le lezioni del mercoledì alle 13 e quella del sabato sono da considerarsi lezioni di approfondimento e per praticanti più avanzati, ma saranno accessibili a tutti previo accordo con l’insegnante. Essere avanzati non significa smettere di praticare le basi. Si potrà presenziare a queste lezioni già dai primi mesi, impostando le basi di Xing Yi Quan e Combattimento.

La condizione ideale prevederebbe di frequentare almeno 2 lezioni di Yi Quan o 2 lezioni di Shaolin alla settimana, alle quali aggiungere Xingyi e Combattimento, ma sarà possibile anche accordarsi diversamente in modo da scegliere qualsiasi combinazione di lezioni tra le 8 settimanalmente proposte. Per questo motivo i dettagli specifici e la partecipazione alle lezioni sono da concordare con l’insegnante.

Il corso mensile è calcolato in quattro settimane di lezioni effettivamente tenute, escluse festività e giorni di chiusura della palestra.

Il corso trimestrale è calcolato in dodici settimane di lezioni effettivamente tenute, escluse festività e giorni di chiusura della palestra.

All’interno delle quattro o dodici settimane sottoscritte è possibile recuperare le lezioni perse, non oltre.

Si hanno a disposizione 8 lezioni alla settimana per i recuperi, tra lezioni in palestra e lezioni al parco; 32 lezioni in 4 settimane.

Soltanto l’abbonamento a tutte le 8 lezioni settimanali (sia mensile che trimestrale) non ha ovviamente possibilità di recuperare eventuali lezioni perdute. 

IN CASO DI ABBONAMENTO BISETTIMANALE E’ PREFERIBILE SCEGLIERE SE PRATICARE STILI INTERNI (Yi Quan e Taiji in palestra e/o al parco) OPPURE STILI ESTERNI (Shaolin). Fare nella stessa settimana una sola lezione di uno e una sola dellaltro renderà l’apprendimento di entrambi lacunoso e non permetterà un insegnamento lineare. Chi decidesse di accordare variazioni a queste linee guida, anche mescolando Xingy e Combattimento, sarà consapevole di andare incontro a maggiori difficoltà nel seguire il programma completo. I corsi sono progressivi (come un corso di lingua straniera), se si perdono lezioni si resta indietro con il programma e si rende difficile la gestione dellinsegnamento. Tutto è comunque concordabile. L’insegnante gestirà vari livelli di pratica anche all’interno della stessa lezione.

IN CASO DI ABBONAMENTO A 3-6 o 7-8 LEZIONI si potrà partecipare a qualsiasi lezione, scegliendo almeno uno stile principale del quale seguire almeno due lezioni (Yi Quan o Shaolin). Oltre a queste due lezioni si potrà partecipare a qualsiasi altra lezione si desideri, accordandosi con l’insegnante.

LEZIONI PRIVATE in orari e luogo da concordare a 60 euro lora (a domicilio, al parco o in sede). Oppure pacchetti da 10 lezioni a 500 euro da consumare in 365 giorni.

Se le lezioni private vengono effettuate in sede (via Zanolini 17) il costo della sala è aggiuntivo, con possibilità di affitto in uso condiviso con altri practice, oppure esclusivo, con due tariffe differenti.

PER LA FREQUENZA DEI CORSI: Prenotazione obbligatoria su Fitogram.

Al momento dell’iscrizione si verrà registrati sul sito per le prenotazioni online.

Sarà possibile prenotarsi fino a un’ora prima e sarà possibile disdire entro tre ore dalla lezione senza perdere il pagamento.

Chi si prenota e non si presenta perde comunque la lezione e si vedrà scalare l’ingresso della lezione persa.

In caso di mancanza di prenotazioni la lezione verrà annullata.

Non è possibile alcun rimborso, cambio, cessione, sospensione dell’abbonamento.

 

RIEPILOGO QUOTE (le stesse cose, ma scritte in modo diverso):

Ci si potrà iscrivere al corso in qualsiasi momento dell’anno.

ISCRIZIONE BASE:

70 € mensile bisettimanale (8 lezioni in quattro settimane, due a settimana. 32 lezioni mensili disponibili anche per i recuperi delle lezioni perse)

180 € trimestrale bisettimanale (24 lezioni in 12 settimane, da gestire scegliendole tra le 96 lezioni tenute nello stesso periodo)

PER QUESTE DUE TIPOLOGIE DI ABBONAMENTO (70 e 180) SAREBBE MEGLIO SCEGLIERE SE PRATICARE STILI INTERNI (Yi Quan e Taiji) OPPURE STILI ESTERNI (Shaolin). Non sarà facile fare nella stessa settimana una sola lezione di uno e una sola dell’altro, o mescolare sempre le lezioni. I corsi sono progressivi (come un corso di lingua straniera), se si perdono lezioni si resta indietro con il programma e si rende difficile la gestione dell’insegnamento.

Quindi sarebbe meglio scegliere tra:

-due lezioni di Shaolin (martedì e venerdì alle 13)

OPPURE

-due lezioni di Yi-Quan e Taiji (scegliendone due TRA lunedì ore 13 / giovedì ore 13 / lunedì ore 20.30 / mercoledì ore 20.30)

OPPURE

Creare combinazioni diverse, accordandosi con l’insegnante.

Con questo tipo di iscrizione si potrà presenziare anche una sola volta a settimana, impegnandosi un poco di più per restare alla pari con la progressione dell’insegnamento.

ISCRIZIONE ESTESA:

100 € mensile da 3-6 lezioni a settimana (24 lezioni in 4 settimane)

285 € trimestrale da 3-6 lezioni a settimana (72 lezioni in 12 settimane)

Con questa opzione già dalla prima iscrizione come principianti sarà più facile e proficuo impostare uno stile di riferimento principale, inoltre le basi di Xing Yi e Combattimento se interessati.

FULL KUNGFU:

120 € mensile completo 7-8 lezioni a settimana (32 lezioni – con opzione del sabato e del mercoledì ore 13)

330 € trimestrale completo 7-8 lezioni a settimana (96 lezioni – con opzione del sabato e mercoledì ore 13)

ALL INCLUSIVE KUNGFU POWER:

140 € mensile completo 8 lezioni a settimana + 30 minuti di cardio-power 5 volte a settimana (32 lezioni lungfu + 20 lezioni cardio-power)

360 € trimestrale full (96 lezioni kungfu + 60 lezioni da 30 minuti di cardio-power = 186 ore di lezione a 1.93 euro l’ora) FULL – ALL INCLUSIVE

18 € LEZIONE SINGOLA / LEZIONE DI PROVA

LEZIONI PRIVATE in orari e luogo da concordare a 60 euro l’ora (a domicilio, al parco o in sede). Oppure pacchetti da 10 lezioni a 500 euro da consumare in 365 giorni. (Se effettuate in sede il costo della sala è aggiuntivo, con possibilità di affitto in uso esclusivo o condiviso con altri practice)

Il mensile è considerato di 4 settimane di lezione effettivamente svolte, esclusi festivi e giorni di chiusura. Il trimestrale è di 12 settimane, con le stesse modalità. Recuperi di lezioni perdute possibili solo all’interno del periodo sottoscritto, non oltre.

MICHELANGELO FABBRI – ISTRUTTORE:

Maestro Di Kungfu Shaolin, Yi Quan, Tai Chi Quan, Xing Yi Quan e Ba Gua Zhang, riconosciuto dalla A.S.K.T. (Associazione per lo Studio del Kungfu Tradizionale – presieduta dal Maestro Yang Lin Sheng) e dall’Università dello Sport di Tianjin in Cina.


Maestro riconosciuto dal CONI, attraverso la EWU presieduta da Gianfranco Baraldi.


Laureato in Storia, Culture e Civiltà Orientalicon indirizzo Estremo Orientale (Cina e Giappone) con il massimo dei voti e una tesi sulle Arti Marziali.

Dall’età di quindici anni si appassiona al Kungfu Shaolin, praticando i primi anni sotto la guida del Maestro Mirko Azzalin, allievo diretto del Maestro Zhang Zu Yao (1918-1992).

Dal 1995 al 1999 vince alcune competizioni nella propria categoria organizzate dalla Federazione FEIK, presieduta da Zhang Wei Shin, con il quale supera i primi esami della scuola.

Negli anni ha integrato lo studio con altre discipline marziali, come la Boxe Tailandese moderna e tradizionale, il Sanda, il Wing Chun e lAikido, affacciandosi anche a Judo e Systema e conoscendo vari Maestri di varie tradizioni.

Per molti anni assiduo praticante di Yoga e Meditazione con il Maestro Franco Bertossa.

Nel 1998 conosce il Maestro Yang Lin Sheng e grazie a questo incontro abbandona l’idea di smettere di fare Kungfu per dedicarsi unicamente a Sport Da Combattimento. Con lui approfondisce lo studio degli Stili Interni ed Esterni di Kungfu. Tra questi Xing Yi Quan, Yi Quan (Da Cheng Quan), Tai Ji Quan, Ba Gua Zhang e vari stili dello Shaolin Tradizionale. Studia per molti anni tra Bologna e Milano, seguendo il Maestro Yang Lin Sheng nei numerosi stage di insegnamento in tutta Italia.

Sotto la sua guida effettua inoltre numerosi viaggi in Cina per approfondire lo studio marziale e la cultura cinese, negli anni 2002, 2004, 2005, 2006, 2007, 2010, 2012, 2014, 2015.

Dal 2000 al 2006 istruttore a Bologna, riconosciuto A.S.K.T. Dopo diversi mesi di studio in Cina torna a insegnare dal 2007 a Modena. Riprende linsegnamento a Bologna da settembre 2017.

Nel 2004 durante un viaggio di allenamento in Cina, partecipa alla Gara Internazionale di Hangzhou, classificandosi al primo posto nelle armi corte con Spada due mani Tang Lang (Tang Lang Jian)e con la forma antica di Taiji Quan stile Chen Tradizionale”.

Tra il 2006 e il 2007 viene invitato dal Maestro Yang Lin Sheng a soggiornare sette mesi in Cina per perfezionare la pratica del Kungfu a tempo pieno, vivendo con lui a stretto contatto e allenandosi sette giorni su sette, oltre otto ore al giorno.

In quel periodo ha inoltre modo di frequentare le lezioni di Kungfu Tradizionale e Wushu Moderno presso l’università dello sport di Tianjin, dove nel Novembre 2006 supera lesame da istruttore alla presenza dei professori Lu Guang Chen e Shan Xi Wen.

Riconosciuto Sesto Duan di pratica nel kungfu dalla A.S.K.T., corrispondente a “istruttore livello A”.

Nel 2009 si classifica al primo posto nel contest internazionale di Kraniska Gora, organizzato dallo CSEN e aperto a tutte le discipline marziali, ultima gara organizzata da questa Federazione con premi in denaro.

Nel 2010 ottiene il primo posto alla gara di Tui Shou (corpo a corpo) della sua categoria allinterno del festival di Belgioioso sia nella competizione piedi fermiche in movimento. La Federazione organizzatrice è la PWKA.

Vince la gara di Tui Shou di Belgioioso anche nel 2012, nuovamente in entrambe le competizioni.

Nel novembre 2014 vince  a Modena diverse gare di forme della Federazione EWU, tra queste: Shaolin 4 linee (con Mei Hua Tongbei Quan), Arma Media lunghezza 4 linee (spada Tang Lang), Taiji Quan stile Chen Tradizionale, Xing Yi Quan (forma 12 animali).

Nellestate 2010 partecipa a Pechino con altri Kungfu-fratelli alla cerimonia in cui il Maestro Yang Lin Sheng ha riconosciuto i suoi allievi ufficiali.
Gli allievi diretti, da lui attualmente riconosciuti con cerimonia ufficiale sono in tutto dieci.

In successivi viaggi in Cina ha avuto lonore di conoscere e studiare il kungfu del Maestro Li Chang Hai (Zhao Shi Ba Fa, Xing Yi ecc) e del Maestro Shan Chan Wen (Tongbei Quan). Il primo è kungfu-fratello di Yang Lin Sheng, furono entrambi allievi del Maestro Guo Pei Yun, e il secondo è attualmente incaricato dal governo di creare una versione ufficiale dello stile per le gare nazionali.

Riconosciuto con il titolo di “Maestro” dalla A.S.K.T. e dal Maestro Yang Lin Sheng nel 2015 dopo 15 anni di insegnamento.

Maestro di Kungfu riconosciuto dal CONI con Terzo Duan.

A Luglio 2018 e 2019 insegna ufficialmente insieme ad altri Maestri e Istruttori sia italiani che cinesi allo stage nazionale annuale del G.Maestro Yang Lin Sheng, tenutosi per 10 giorni a Levico Terme.

In quelloccasione nel 2018 supera con altri cinque Kungfu-fratelli lesame di Settimo Duan. Sono i primi a conseguire il livello più alto finora conseguito nella scuola internazionale del Maestro Yang Lin Sheng, sia tra gli allievi italiani che tra quelli cinesi.

Nel 2019 a Febbraio vince le gare di Tuishou del Taiji e Daoyin Qigong Nonantola Festivale a Marzo la gara sperimentale di Tuishou presso lannuale evento nazionale di Arti Marziali CSENa Lignano Sabbiadoro.

 

Migliora la tua resistenza

Questa disciplina ti permette di migliorare la tua forma fisica in poco tempo se frequentato con costanza.

riattiva il tuo metabolismo

Con il supporto delle attività complementari alla Pole Dance è possibile riattivare correttamente il tuo iter metabolico

Solo insegnanti certificati

Gli insegnanti della palestra Jam Studio sono professionisti regolarmente iscritti al Coni ed abilitati all’insegnamento

Vuoi approfondire i corsi Jam Studio?

Contattaci subito